Il colosso Alfanar triplica la produzione di piastrelle

Già partner del Belpaese in accordi di collaborazione industriale di alto livello, il Gruppo Alfanar rappresenta una delle maggiori realtà industriali ad oggi operative in Arabia Saudita, con una specifica divisione operante nel settore della ceramica.

Ed è proprio questa divisione ad aver scelto Sacmi per triplicare la produzione di piastrelle da qui ai prossimi mesi. La nuova fornitura si compone di un sistema aggiunto di dosaggio materie prime, nonché di due mulini continui da 88mila litri. Quindi il reparto atomizzazione, gestito da un ATM da 18mila litri/ora, mentre le tre presse ad elevata produttività – modello PH 3020 – operano al servizio di due essiccatoi di 5 piani, delle dimensioni di19,7 metri. Infine la cottura, con due forni FMS di produzione Sacmi – completi di essiccatoio nel preforno, modello JMS – dalle dimensioni ragguardevoli, pari a ben153,3 metriper linea. Nascono in casa Sacmi anche le forniture integrative e gli accessori quali nastri, filtri, attrezzature per la preparazione smalti, stampi, e così via.

Alfanar ribadisce, con questa decisione di investimento, la volontà di giocare un ruolo di primo attore nello sviluppo industriale dell’Arabia Saudita, con importanti prospettive di mercato che coinvolgono l’intera area mediorientale. Mentre Sacmi si conferma, dal canto suo, un partner strategico per l’industria ceramica nei Paesi emergenti.