La Bretella Campogalliano –Sassuolo torna d’attualità: Sabattini scrive al Ministro Passera

Il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini ha scritto al ministro delle Infrastrutture Corrado Passera segnalando «la necessità di concludere in tempi rapidi l’iter per la realizzazione, con la modalità del project financing, della bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo, infrastruttura strategica di collegamento alla rete autostradale nazionale del distretto industriale delle ceramiche, indispensabile per il rilancio dell’economia del nostro territorio».  Nella lettera, Sabattini ripercorre la tappe principali del progetto, ricordando che  «il 22 luglio 2010 il Cipe ha approvato il progetto definitivo, assegnando il contributo di 234,6 milioni di euro», ma la delibera «non è stata successivamente pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Il 3 agosto di quest’anno – aggiunge Sabattini – il Cipe ha approvato l’integrazione delle prescrizioni apposte dalla delibera  precedente alla convenzione autostradale del raccordo Campogalliano-Sassuolo, ma neppure questa volta l’iter si è formalmente concluso, dal momento che la delibera non risulta essere stata adottata né registrata alla Corte dei Conti, e non è quindi possibile procedere con la pubblicazione del bando di gara per l’affidamento della realizzazione e gestione».

«Il sostegno unanime da parte del mondo imprenditoriale locale e la disponibilità di numerose aziende a concorrere alla realizzazione attraverso il project financing – sottolinea il presidente della Provincia – costituiscono  un elemento importante, soprattutto in questa fase segnata dalla carenza di risorse pubbliche ma anche dalla necessità di favorire gli investimenti in grado di rilanciare l’economia». Per questo Sabattini chiede l’intervento del ministro «per completare in tempi celeri l’iter, sollecitando l’adozione degli ultimi atti formali necessari all’avvio della gara, in coerenza con gli impegni che il ministero ha ripetutamente e pubblicamente assunto».

«E adesso speriamo sia davvero la volta buona». Lo aveva affermato il 3 agosto scorso il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini a proposito dell’approvazione da parte del Cipe dell’integrazione della delibera del 2010 per la realizzazione della bretella Campogalliano-Sassuolo in project financing. Il provvedimento, che conferma lo stanziamento di 234,6 milioni di euro quale quota pubblica dell’opera, consentirà la pubblicazione del bando e l’avvio della gara per la costruzione e gestione del collegamento autostradale.

«Buona la seconda, quindi – aggiunge Sabattini – sperando sia davvero meglio della prima approvazione, ma ora bisogna procedere celermente con la realizzazione».

Il progetto definitivo dell’intervento, per un valore di 506 milioni di euro, prevede il prolungamento dell’Autostrada A22 dall’innesto sull’Autosole alla Pedemontana e la realizzazione di due assi secondari di collegamento alla tangenziale di Modena e alla tangenziale di Rubiera.

L’asse principale Campogalliano-Sassuolo avrà una lunghezza di circa15 chilometrie comprenderà due gallerie artificiali, cinque svincoli e otto viadotti di lunghezza complessiva pari a circa2,4 chilometri. I due assi di collegamento con le tangenziali di Modena e Rubiera avranno una lunghezza complessiva di circa700 metri, la variante alla via Emilia prevede un tracciato di6,5 chilometri.