Commercio, a ottobre vendite su dello 0,1%

Dopo cinque mesi di segno meno, le vendite al dettaglio riprendono a crescere. Secondo quanto riferisce l’Istat, a ottobre il dato ha fatto segnare un aumento congiunturale dello 0,1%. Il segno positivo è stato raggiunto soprattutto grazie al traino arrivato dal settore alimentare (+0,7%). Su base annua le vendite continuano invece ad essere negative (-1,5%).

Sul piano congiunturale, se le vendite di prodotti alimentari aumentano quelle di prodotti non alimentari diminuiscono dello 0,1%. Su base annua l’Istat registra dinamiche opposte tra le vendite di prodotti alimentari, che aumentano dello 0,9%, e quelle di prodotti non alimentari, che scendono del 2,5%.

Nel confronto con il mese di ottobre 2010 si rileva una flessione sia per le vendite della grande distribuzione sia per quelle delle imprese operanti su piccole superfici (rispettivamente -0,5% e -2,2%).

Tra gli esercizi non specializzati a prevalenza alimentare, l’aumento piu’ sostenuto si registra per i discount (+2,9%), mentre le vendite degli ipermercati diminuiscono dell’1,3%.

Per quanto riguarda il valore delle vendite di prodotti non alimentari, a ottobre 2011 si registrano variazioni negative in tutti i gruppi di prodotti con l’eccezione del gruppo Prodotti di profumeria, cura della persona (+0,1%). Le variazioni tendenziali negative di maggiore entità riguardano i gruppi Supporti magnetici, strumenti musicali (-9,3%) ed elettrodomestici, radio, tv e registratori (-6,6%).