Nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive

Il 1° gennaio 2012 sono entrate in vigore le modifiche, introdotte con la “Legge di stabilità 2012” (L. 12 novembre 2011, n. 183), relative alla disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive di cui al D.P.R. n. 445/2000.

Le principali novità introdotte sono le seguenti:

Le certificazioni rilasciate dalle pubbliche amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati: pertanto a partire dal 1° gennaio 2012 i certificati sono sempre sostituti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà, rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/00 e la Camera di Commercio non può accettare né tenere in considerazione i certificati eventualmente presentati dall’interessato nell’ambito di un procedimento amministrativo attivato su istanza di parte;

I certificati rilasciati agli sportelli camerali, pertanto, contengono la dicitura: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

Vengono quindi rilasciati certificati che sono validi solo per la successiva presentazione a soggetti privati.