Benzina record, al centro registrato il picco di 1,87 euro/litro

Non conoscono sosta gli aumenti del prezzo della benzina. Nell’ultimo weekend, infatti, si è riscontrato un lieve rialzo dei prezzi tra i grandi marchi in modalità servito. Secondo il portale specializzato “Staffetta Quotidiana”, gli incrementi sono stati causati da Shell che ha rincarato il prezzo della verde di 1 centesimo al litro (1,794 euro/litro) e quello del diesel di 0,5 centesimi (1,735/litro). L’influsso sulle medie ponderate nazionali dei prezzi è stato immediato. Un litro di greggio è costato in media 1,786 (+0,1 centesimi). Al centro Italia il picco più elevato con 1,87 euro al litro. Stabile il diesel a 1,734 con il tetto più elevato al sud a 1,77 euro/litro.

Oltre alla benzina, i consumatori si sono visti incrementare anche il prezzo del gpl per la seconda volta in questa settimana: quasi +2,5 centesimi che hanno innalzato il prezzo medio a 0,814 euro/litro. Decisiva, in tal senso, la variazione di domanda di propano e butano necessari per il riscaldamento della popolazione in questi giorni di maltempo e gelo intenso