Quattro punti per una Torre: al Fuori Salone 2012 protagonista FMG

FMG Fabbrica Marmi e Graniti è la divisione del gruppo Iris Ceramica nata per dialogare con il mondo dell’architettura attraverso prodotti pensati per liberare la creatività di designer e progettisti. Opportunità colta da Massimo Iosa Ghini per l’opera presentata per Interni Legacy

L’evento Interni Legacy, che animerà il Fuori Salone 2012 presso l’Università degli Studi di Milano, ospita da oltre 20 anni i nomi più prestigiosi dell’architettura internazionale.

Con l’intento di dare vita a messaggi progettuali che siano di ispirazione per le generazioni future, Interni ha coinvolto nell’esposizione FMG Fabbrica Marmi e Graniti, proprio per lo spirito di ricerca tecnologica, attenzione alla sostenibilità e cura per i materiali che da sempre la contraddistingue.

L’ingegno dell’architetto Massimo Iosa Ghini va a completare il quadro dell’eccellenza che sarà presente all’interno dei Cortili dell’Università degli Studi dal 16 al 22 aprile. Con il progetto Quattro Punti per una Torre l’architetto Iosa Ghini ha proposto la sua creazione come lascito per il futuro partendo da una salda tradizione ceramica.

La torre a stelo è realizzata in struttura rivestita da grandi lastre ceramiche della collezione MAXFINE nel formato 300×150, tagliata e rifinita al laser. La torre si erge come un monolite, una superficie continua che si innalza grazie al numero minimo di giunti che le lastre Maxfine richiedono. Il passaggio delle lastre ceramiche da materiale della tradizione a materiale della contemporaneità e del futuro avviene così, anche grazie al taglio curvo sulle lastre che permette la visione, nel cuore dell’installazione, di una particolare decorazione eseguita tramite l’uso di tecnologia a led che crea una maglia luminosa a geometria variabile.

Questo varco nella materia rappresenta il passaggio e la continuità tra passato, presente e futuro, una strada che i materiali Iris Ceramica e FMG incarnano al meglio, forti di una tradizione che prosegue da oltre 50 anni.

“La partecipazione ad Interni Legacy insieme all’architetto Iosa Ghini è la riprova del grande prestigio che la nostra Azienda ricopre nel panorama dell’architettura internazionale – dichiara l’AD Graziano Verdi. I nostri materiali sono strumento di dialogo per noi con le grandi opere architettoniche, in grado di liberare la creatività di designer e progettisti. Il nostro motto, “Costruire secondo natura”, ci rende latori di un messaggio senza tempo, che ben si coniuga con il leit motiv che caratterizza l’edizione 2012 del Fuori Salone di Interni”.

Il progetto, realizzato con la collaborazione di IGuzzini, Tecnovision e Faraone, sarà in mostra a Milano dal 16 al 28 aprile 2012.