Carburanti, guerra di sconti nel week end

Pronti al via per il nuovo week-end dei supersconti al self-service. Eni infatti ha fissato i nuovi prezzi di benzina e diesel in modalita’ Iperself rispetto all’andamento dei mercati: 1,580 e 1,480 euro/litro contro i precedenti 1,600 e 1,500. Adesso si attendono le mosse delle altre compagnie.

La settimana scorsa erano scese in campo solo Esso e Q8 con sconti anche superiori ma su un numero piu’ limitato di impianti. A quanto risulta a QE, stanno partendo anche Shell e TotalErg: la seconda anche in orario di apertura (con un taglio fino ad un massimo di -15 cent) e soprattutto nelle aree dove ci si misura con Eni. Voci insistenti anche per Tamoil. A questo punto all’appello mancherebbe solo IP. Staremo a vedere.

Intanto, raffica di ribassi per i prezzi raccomandati dopo l’intervento del market leader e sull’onda del trend di continua discesa delle quotazioni dei prodotti internazionali: Tamoil giu’ di 2 cent euro/litro su benzina e diesel, TotalErg -1,4 su entrambi i prodotti, Shell -1,5, Q8 -1 ed Esso -0,5. Prezzi praticati serviti non riflettono le iniziative sul self ma sono comunque in calo. Scendono pure le no-logo. Gpl, in particolare, con prezzi in forte calo. E’ quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it.

I prezzi medi nazionali sono oggi a 1,816 euro/litro per la benzina, 1,705 per il diesel e 0,808 per il Gpl. Punte massime tutte in calo per la verde a 1,898 euro/litro, il diesel a 1,742 e il Gpl a 0,832. Piu’ nel dettaglio, a livello Paese il prezzo medio praticato della benzina va dall’1,802 euro/litro di Eni all’1,816 di Tamoil. Per il diesel si passa dall’1,694 euro/litro di Eni all’1,705 di IP. Il Gpl infine e’ tra 0,769 euro/litro di Eni e 0,808 di IP