Italia Loves Emilia: il 22 settembre al Campovolo un altro grande concerto per il terremoto

Non si è ancora spento l’eco di “EmiliaLive”, il mega concerto di beneficienza per le zone terremotate dell’Emilia andato in scena lunedì scorso e che è riuscito a raccogliere due milioni di euro da donare alle popolazioni vittime del terremoto, che già si annuncia una seconda grande inziativa, questa volta su sponda reggiana, che si preannuncia quantomeno significativa.

Arriva, infatti, il live benefico “Italia Loves Emilia”: si svolgerà il 22 settembre al Campovolo di Reggio Emilia, sede storica degli ultimi grandi concerti di Ligabue. Proprio da Ligabue, o meglio dal suo entourage, infatti, parte l’iniziativa. Sul palco 14 Big: Ligabue, Antonacci, Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Litfiba, Fiorella Mannoia, i Negramaro, i Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero.

L’iniziativa musicale è stata fortemente voluta da Claudio Maioli (manager storico di Ligabue) che ha chiamato a raccolta gli altri artisti.

La musica e i suoi protagonisti, come in passato e come è successo con il concerto degli Artisti Emiliani allo Stadio Dall’Ara di Bologna, possono fare cose importanti. L’obiettivo dell’evento, a cui gli artisti parteciperanno senza percepire alcun compenso, è devolvere l’intero incasso a uno degli obiettivi primari che verranno sottoposti dalla Regione Emilia Romagna che, con il suo presidente Vasco Errani (nominato commissario per la ricostruzione), è promotrice dell’iniziativa. A sostenere i costi e a contribuire con ulteriori fondi, saranno alcune tra le più importanti realtà dell’industria privata italiana.

I biglietti per il concerto saranno disponibili a partire da domani alle ore 16, giovedì 28 giugno, in tutte le prevendite abituali. Prezzo: 25 euro (senza diritto di prevendita) . Per informazioni: www.italialovesemilia.it