Terremoto, aggiornamenti 14 giugno. Tre scosse nella notte si tenta di tornare alla normalità

14 Giugno. Finalmente una notte “quasi” tranquilla per l’area nord della provincia di Modena salita alla ribalta della cronaca a causa di quello sciame sismico che ha mietuto, in tutto, 27 vittime, creando migliaia di sfollati e devastando intere comunità.

Dalla mezzanotte di ieri ad ora sono stati solamente tre, infatti, gli eventi sismici registrati nella zona, due con epicentro a Mirandola: il primo alle 2,16 di notte con magnitudo 2.4 ed il secondo pochi minuti fa, alle 8,40 do magnitudo 2.5; il terzo con epicentro a S.Possidonio e magnitudo 2.8 avvenuto alle 8, 44 di questa mattina

La notte “tranquilla” è seguita ad una serata un po’ più “movimentata”: erano state sei le scosse registrate dal pomeriggio alla mezzanotte di ieri, tutte con magnitudo compresa tra il 2.0 ed il 2.3.

Intanto le popolazioni vittime del terremoto, provano a tornare, pian piano, alla normalità.

A Carpi riapre lo sportello della polizia municipale

Da ieri hanno riaperto il front-office e l’ufficio cassa della Polizia Municipale del Comando di Carpi nella abituale sede di via Tre febbraio, 2. Gli orari: lunedì-sabato 8/12.30

Il mercato, poi, ha traslocato da piazza Martiri alla zona industriale ad ovest della città, in via Tolomeo. Per consentire a tutti di fare la spesa, a partire da sabato 16 giugno un bus navetta “mercato” collegherà il terminal della stazione ferroviaria con via Tolomeo. Il servizio sarà assicurato ogni giovedì e sabato dalle 8.30 alle 12.30 circa con frequenza di 30’.