Terremoto: trasferiti oltre 500 anziani non autosufficienti 7231 sfollati in 23 campi, 17 strutture e alberghi

Sono 8.893 i cittadini sfollati ospitati nella notte tra martedì 5 e mercoledì 6 giugno nei 29 campi e nelle strutture (palestre, centri civici, biblioteche) allestiti nei comuni modenesi colpiti dal sisma. In seguito all’entrata a regime del nuovo campo di Carpi, la disponibilità complessiva di posti in centri di accoglienza e strutture coperte coordinata dal Centro unificato di protezione civile (Ccs) di Marzaglia è di 11.016 posti.

Altre 1.896 persone sono state sistemate in diverse strutture alberghiere, prevalentemente nell’Appennino modenese.

Dal 20 maggio ad oggi, inoltre, sono stati trasferiti in strutture della provincia di Modena e dei territori vicini oltre 1.600 anziani che si trovavano in residenze o abitazioni che dopo il sisma sono state giudicate non sicure.