Terremoto: Modena, venerdì seminario su nuove tecnologie per ricostruzione

La strada per ripartire dopo il sisma che ha colpito l’Emilia passa anche attraverso l’innovazione delle tecniche costruttive. E’ questo il presupposto del seminario ‘Progettazione acustica degli ambienti civili e industriali. Indirizzi per la ricostruzione in Emilia’, in programma venerdì prossimo dalle 10 al Museo Enzo Ferrari in via Paolo Ferrari a Modena.

L’incontro si propone di indicare le modalità di ricostruzione che tengano conto delle esigenze acustiche: a parità di costi, infatti, si può ottimizzare il comfort delle abitazioni, delle scuole, dei luoghi pubblici e ridurre il rischio uditivo nei luoghi di lavoro. Vi sarà poi anche spazio per parlare dei sistemi di costruzione antisismici e di risparmio energetico.

“Questo seminario ci da’ l’opportunità’ di affrontare il tema della ricostruzione con il senso pratico che contraddistingue noi emiliani” ha anticipato l’assessore all’Ambiente del Comune Simona Arletti, rimarcando che “la volontà di partire subito con la ricostruzione e’ forte e che la sostenibilità economica, sociale e ambientale e’ una chiave di volta per la ripresa”. L’obiettivo insomma, ha concluso l’assessore, e’ “ricostruire bene nel rispetto dell’ambiente e nel minor spreco di risorse possibili”. L’iniziativa e’ organizzata dall’Associazione Italiana di Acustica e dall’assessorato all’Ambiente del Comune, con il patrocinio della Provincia e dell’Ordine degli Ingegneri delle Province di Bologna e di Modena.