Costo di un fabbricato residenziale: Indici Istat II trimestre 2012

Sulla base degli elementi disponibili, nel secondo trimestre del 2012 l’indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale, con base 2005 = 100, ha registrato una variazione dello + 0,2 % rispetto al trimestre precedente ed una variazione di + 2,5 % rispetto al primo trimestre del 2011.

Gli indici generali del costo di costruzione di un fabbricato residenziale per i mesi di aprile, maggio e giugno relativi al secondo trimestre del 2012 con base 2005=100 sono stati i seguenti:

•aprile: 119,4

•maggio: 120,4

•giugno: 120,4

Gli indici per gruppo del secondo trimestre 2012 hanno registrato, rispetto al trimestre precedente incrementi nulli per la Mano d’opera, dell’1,3 % per i Trasporti e noli e dello 0,50% per i Materiali.

Rispetto al secondo trimestre 2011, il costo della Mano d’opera è aumentato del 2,5 %, quello dei Materiali dell’1,7 % e quello dei Trasporti e noli del 5,9 %.

All’interno del gruppo dei Materiali, nel primo trimestre l’aumento congiunturale maggiore ha riguardato la categoria Rivestimenti e pitture (+ 1,7 %), Impianti di sollevamento (+ 1,5 % ) e Apparecchiature idrico-sanitarie (+ 1,4 % ) mentre la diminuzione più marcata si è registrata per la categoria Impianto di riscaldamento (- 1,1%), pietre naturali e marmi (- 0,6 %) e Metalli (- 0,4 %). In termini tendenziali, gli incrementi più marcati si sono registrati per le impermeabilizzazioni ed isolamento termico (+ 7,1 %) e per i (+ 4,0 %).

Ricordiamo che l’indice dei costi di costruzione di un fabbricato residenziale misura la variazione nel tempo dei costi dell’edilizia residenziale, riferiti ad una specifica tipologia di manufatto e, in particolare, dei costi diretti attribuibili alla realizzazione dell’opera.

Sono inclusi i costi della mano d’opera, dei materiali, dei noli e dei trasporti per la realizzazione dell’opera mentre non sono inclusi i costi del suolo, quelli di progettazione nonché il margine di profitto dell’impresa edilizia.

Le nuove serie degli indici del costo di costruzione di un fabbricato residenziale con base 2005 sono calcolate a partire da gennaio 2005. Pertanto, i nuovi dati sostituiscono per tutto il periodo compreso tra il 2005 e il 2008, i corrispondenti indici con base 2000 già pubblicati. Tuttavia, soltanto a partire da gennaio 2009 quelli espressi nella nuova base sono idonei a produrre gli effetti giuridici che le norme vigenti ricollegano agli specifici indicatori calcolati dall’Istat.