Confindustria Ceramica ha invitato Marco Squinzi alle sedute del proprio Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo di Confindustria Ceramica, nella sua ultima seduta, ha approvato la proposta del Presidente Franco Manfredini relativa all’invito a partecipare alle riunione del Consiglio Direttivo, fino alla prossima Assemblea 2013, rivolto a Marco Squinzi, “al fine di dare continuità al contributo dei soci aggregati ai lavori del Consiglio”.

Marco Squinzi, dopo l’insediamento, ha dichiarato “Ho accettato l’invito del Presidente Manfredini con grande piacere perché ritengo sia indispensabile lo stretto collegamento tra il mondo della piastrella e il settore dei prodotti per la posa, che richiede un continuo aggiornamento in accordo all’evoluzione del materiale ceramico. Ringrazio per questa opportunità che continua.”

Nato nel 1971, si è laureato nel 1997 in Chimica Industriale all’Università degli Studi di Milano con una tesi sulla tecnologia Sol-Gel.

Subito dopo gli studi ha iniziato a lavorare per i laboratori di Ricerca e Sviluppo di Mapei dedicandosi all’ottimizzazione degli additivi superfluidificanti a base di PCE per calcestruzzo.

Nel 2000 ha messo a punto l’acquisizione di Gorka Cement che lo ha coinvolto direttamente nello sviluppo e miglioramento di una nuova tecnologia produttiva dei cementi alluminati di calcio grigi e bianchi usati come materie prime negli autolivellanti per sottofondi, massetti a rapida presa e refrattari.

E’ divenuto Direttore del Laboratorio Centrale di R&S Mapei italiano, dopo alcuni anni di apprendistato in tutti i laboratori dedicati alle differenti linee di prodotto come epossidici, poliuretanici, adesivi per piastrelle e malte per edilizia. Dal 2007 ha assunto definitivamente la responsabilità delle attività globali di Ricerca e Sviluppo del Gruppo; basato a Milano nel Laboratorio Centrale di Ricerca e Sviluppo coordina i 18 laboratori di R&S e i 62 di controllo qualità del Gruppo Mapei, con oltre 800 ricercatori.

Nella sua attività di direttore della ricerca è direttamente coinvolto con il team dei product manager del Gruppo Mapei, sia italiani che esteri, per definire le linee di sviluppo sulle quali i laboratori di ricerca Mapei nel mondo si dovranno concentrare.

Infatti crede che la chiave del successo sia la crescita nel mercato globale recependo quelle che sono le migliori competenze e tecnologie disponibili per svilupparsi in quei mercati in cui il Gruppo Mapei si è solo recentemente affacciato e proporre nuove soluzioni innovative ai propri clienti

La multidisciplinarità e le competenze specializzate della struttura di ricerca e sviluppo del Gruppo Mapei sono la chiave di successo di questo processo.

Coordina anche il team internazionale Mapei-Vinavil per la produzione di polveri ridisperdibili e polimeri in emulsione acquosa specifici per l’edilizia

E’ coautore dei seguenti brevetti:

– Metodo per produrre aggregati dai composti cementizi (21-12-2010)

– Attivatore accelerante per flash setting a base cemento e liquido per cementi proiettati (22-10-2010)

– Superfluidificanti per cemento e materiali cementizi e processo per la loro produzione (21-12-2009)

– Additivi e metodi per la riduzione del cromo esavalente nel cemento e prodotti a base cementizia (2-11-2006)

– Stabilizzanti dell’alluminio per acceleranti privi di alcali (16-4-2007)

– Superfluidificante a rapido sviluppo iniziale delle resistenze meccaniche iniziali (22-12-2003)

– Accelerante economico per cemento Portland (23-8-2005)

– Additivo per la produzione di cemento privo di cromati solubili (25-11-2004)

– Superfluidificante per estendere la lavorabilità delle malte (4-11-2004)

Ha partecipato alla realizzazione di diversi progetti di ricerca fra cui quello per lo sviluppo della tecnologia HPPS (High Performance Solidification/Stabilization) che ha conseguito nel 2009 il Premio Oscar Masi.

E’ componente della Giunta di Federchimica dal 2011.

Attualmente il Gruppo industriale è composto da 65 aziende consociate, con 62 stabilimenti produttivi di cui 9 operanti in Italia e gli altri nel resto del mondo, in 30 paesi nei 5 continenti.

Il fatturato totale del Gruppo nel 2011 è stato di 2,1 miliardi di euro. I dipendenti diretti sono 7500