IED presenta a Tecnargilla 2012, Ceramic for Kitchen, un nuovo concetto di esperienza in cucina

All’interno della prossima edizione di Tecnargilla (Rimini, 24-28 settembre) – il salone internazionale delle tecnologie e delle forniture dell’industria ceramica e del laterizio, organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con Acimac (Associazione Costruttori Italiani Macchine e Attrezzature per Ceramica) – IED Milano presenterà Ceramic For Kitchen.

Storica presenza all’interno della Manifestazione, IED espone per la prima volta il risultato di una progettazione speciale che ha coinvolto un team formato da ex studenti del corso triennale di Product Design – Giovanni Baffetti, Nicola Brambilla, Luciano Catena, Davide Dell’Orto, Luke Hurnung, Matteo Vilardo e Tono Shu – guidati da Giacomo Bertolazzi (Coordinatore Corsi Product Design IED Milano) e Hisham Kulhanek (Product Designer).

All’interno dell’area Ceramic Workshop di Tecnargilla, il contenitore espositivo che raccoglie stimoli creativi e progettuali, IED presenterà un monolite fatto interamente di ceramica: un piano di 5 metri dalle linee leggere tanto da sembrare sospeso, retto da una struttura reticolare d’acciaio dove si affiancano superfici lisce e ruvide, lavorate e naturali.

Il lavoro progettuale dei designer è partito dall’ideazione di nuovi sistemi di cottura basati sull’uso esclusivo della ceramica, materiale dotato di straordinarie capacità. Analizzando lo scenario “cucina”, l’ambito progettuale si è notevolmente ampliato individuando nuovi modi di usare la ceramica, valorizzandone prestazioni e funzionalità: la sua proprietà isolante, strutturale e di filtraggio in primo luogo.

Concepita come un sistema, Ceramic For Kitchen vuole creare una nuova esperienza nell’ambiente cucina unendo, in un unico prodotto, elementi generalmente separati allo scopo di ottimizzare funzionalità e flussi di attività.

Ceramic For Kitchen è composta da più aree: una Zona Cottura senza limiti, dove l’area sottostante l’intera superfice è ricoperta interamente di bobine magnetiche ed è per questo in grado di scaldare in qualsiasi punto un numero illimitato di strumenti; una Zona lavoro ampia, antigraffio, in grado di garantire il massimo dell’igiene. Accanto, anche una zona riscaldante che, grazie alle resistenze ceramiche integrate, favorisce il mantenimento della temperatura delle pietanze, lo scongelamento degli alimenti e una refrigerante a pozzo che sfrutta la capacità dei materiali ceramici di isolamento termico e risparmio dei consumi. Ceramic For Kitchen è inoltre un progetto sostenibile: riesce infatti a ridurre l’utilizzo delle materie prime concentrandosi sulla ceramica e focalizzando l’attenzione sui consumi delle acque domestiche. Attraverso l’utilizzo di fertilizzanti derivati dal compost dei rifiuti organici prodotti in cucina favorisce la coltivazione di spezie e erbe aromatiche impiegate nel quotidiano, ricreando un piccolo ecosistema; infine, una Zona Pasto all’estremità opposta per condividere e consumare i preparati.

Dopo il 30 settembre, Ceramic For Kitchen sarà in esposizione all’interno dello show room di Stratos.

La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie alla collaborazione di Acimac, Rimini Fiera, Laminam, Stratos e Caimi Brevetti.