Modena, cassa integrazione al +11,7% e disoccupazione al +45,8%

Non accenna a ridursi il ricorso all’utilizzo della Cassa Integrazione da parte delle aziende modenesi. Da gennaio a settembre di quest’anno, in base ai dati diffusi ieri dall’Inps, infatti, l’ente ha autorizzato un totale di 12.700.757 ore tra cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga. Nello stesso periodo dello scorso anno le ore autorizzate erano state 11.371.284: siamo quindi di fronte ad aumento dell’11,7%.

Il totale delle domande presentate da gennaio a settembre di quest’anno e’ pari, invece, a 21.263. Lo scorso anno, nello stesso periodo, erano state 14.582: in questo caso l’aumento e’ del 45,8%. In pratica, nel corso dei primi 9 mesi del 2012 i lavoratori modenesi che hanno perso il lavoro, o comunque ridotto di molto la loro attivita’ lavorativa a causa delle sospensioni, sono stati quasi il doppio di quanti lo hanno perso nello stesso periodo dello scorso anno.

Di fronte a questo quadro di crisi strutturale, aggravata dal sisma ma preesistente, ha spiegato Claudio Riso responsabile mercato del lavoro segreteria Cgil Modena “non sara’ una riforma del mercato del lavoro monca e profondamente sbagliata come quella del ministro Fornero a far ripartire investimenti ed occupazione”. “Occorre che il lavoro e l’occupazione tornino a riempire le agende della politica, quella locale e quella nazionale – ha concluso – e che le istituzioni, le forze sociali ed economiche del territorio sappiano trovare progettualita’ vere, idee e risorse per la crescita e lo sviluppo”.