Obbligo di PEC per le imprese individuali

A decorrere dal 20 ottobre 2012 è in vigore l’art. 5 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 (pubblicato sulla GU n. 245 del 19-10-2012 – Suppl. Ordinario n. 194) che estende anche alle imprese individuali l’obbligo di comunicare al Registro Imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata.

Si riportano per esteso i commi 1 e 2 dell’articolo 5 del Decreto:

1. L’obbligo di cui all’articolo 16, comma 6, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, come modificato dall’articolo 37 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, è esteso alle imprese individuali che si iscrivono al registro delle imprese o all’albo delle imprese artigiane successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto.

2. Le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale, sono tenute a depositare, presso l’ufficio del registro delle imprese competente, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro il 31 dicembre 2013.

L’ufficio del registro delle imprese che riceve una domanda di iscrizione da parte di un’impresa individuale che non ha iscritto il proprio indirizzo di posta elettronica certificata, in luogo dell’irrogazione della sanzione prevista dall’articolo 2630 del codice civile, sospende la domanda per tre mesi, in attesa che essa sia integrata con l’indirizzo di posta elettronica certificata