Confindustria Modena “insegna” a fare impresa

Riparte il progetto “Crei-amo l’impresa”, l’iniziativa promossa dai giovani imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna che ha come obiettivo quello di far conoscere agli studenti delle scuole superiori il mondo del lavoro avvicinandoli alla cultura d’impresa e all’autoimprenditorialità. L’iniziativa consiste nella selezione di idee imprenditoriali “giovani ed innovative”, capaci di valorizzare le attitudini culturali e professionali degli studenti e le conoscenze ed esperienze maturate nel ciclo scolastico, con le vocazioni economiche e le opportunità presenti sul territorio.

Quest’anno al progetto potranno partecipare le classe di quarta di un liceo scientifico e di un istituto scientifico, una per ogni provincia dell’Emilia-Romagna, individuate da Confindustria Emilia-Romagna e dalle associazioni industriali della regione.

In questi giorni l’iniziativa è stata presentata anche a Modena, dove Fabio Poli, vicepresidente del consiglio di amministrazione del Gruppo Sirio e delegato all’Education del consiglio direttivo dei Giovani di Confindustria Modena, Alessandro Cattini, titolare di All Flex e Marco Menziani, titolare della Bpr Nutrition, entrambi membri della comissione Education hanno incontrato gli studenti della 4° B del liceo scientifico tecnologico Corni che in questo progetto sono seguiti dalla professoressa Nadia Cappelli.

Nel corso dell’anno la classe si impegnerà a inventare e articolare un’idea imprenditoriale, sino ad arrivare a strutturare un progetto generale di fattibilità. In ciò sarà accompagnata dalla supervisione da parte di un giovane imprenditore, della propria provincia, nelle varie fasi di ideazione e progettazione.

I progetti verranno valutati da una giuria, alla classe vincitrice sarà riconosciuto un premio e a tutti gli studenti partecipanti sino alla fase conclusiva del concorso sarà rilasciato un attestato di partecipazione (che potrà rappresentare un credito formativo, secondo le indicazioni dell’Istituto d’appartenenza).