La ricostruzione sostenibile dalla A alla Z

Modena ospiterà dal 12 al 16 novembre uno degli eventi di punta per quanto riguarda il progettare e costruire sostenibile: torna l’appuntamento con la Settimana della bioarchitettura e della domotica, organizzata da Bioecolab e Laboratorio di domotica, coordinate da Aess-Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile di Modena.

L’edizione 2012 della settimana, che come ogni anno propone una rassegna di best practice locali, nazionali e internazionali di progettazione sostenibile, impiantistica e riqualificazione green dell’esistente, si terrà presso la Casa ecologica di via Caruso 3.

“Energia per ripartire!”: questo lo slogan della kermesse che vedrà architetti, ingegneri, geometri, agronomi, periti industriali e agrari e altri esperti del settore confrontarsi sulla sfida della ricostruzione sostenibile delle zone colpite dal sisma del maggio scorso.

La settimana aprirà i battenti, lunedì 12 alle 14.30, con il convegno “Ridare valore al futuro: ricostruire e riqualificare con efficienza gli edifici pubblici”. Le iniziative protagoniste di questo convegno di apertura, di cui è un esempio un progetto di “Architettura Meccanica” per la Scuola di Camposanto, nascono dalla volontà di alcune aziende del settore di mettere a disposizione dei comuni colpiti dal sisma contributi, materiali e tecnologie innovative. L’altra sessione dedicata alla ricostruzione sarà quella di giovedì 15 novembre, quando tecnici e professionisti della zona metteranno a confronto le loro esperienze sul campo, per passare alle esperienze vissute in altri territori: da L’Aquila all’Emilia.

Tante altre saranno poi le tematiche affrontate nel corso della settimana, a ingresso completamente gratuito: in programma per mercoledì 14 la lezione magistrale di Hans Erhorn, ingegnere tedesco massimo esperto di progettazione e realizzazione di “Edifici a energia quasi zero”.

La mattina di giovedì 15 sarà ufficializzata la neonata partnership per l’efficienza energetica degli edifici tra l’Agenzia per l’Energia di Modena e Casa Clima di Bolzano. Aess, in particolare, diverrà operatore di riferimento per la stipula di nuovi accordi con CasaClima nel nostro territorio, per la diffusione di tecniche costruttive ad altissima efficienza energetica in edilizia e per la fornitura di servizi di valutazione e certificazione, in sinergia con il CasaClima Network Emilia-Romagna.

Nel corso della settimana si assisterà al conferimento di vari premi: Premio Domotica ed Energie Rinnovabili, Premio Relacs-Energia Pulita per il Turismo dedicato alle strutture ricettive sostenibili e Premio Vesto Casa per la riqualificazione energetica degli edifici.

Due sessioni saranno all’insegna delle Bioenergie e della gestione energetica degli edifici scolastici, con il Progetto VERYSchool. La giornata conclusiva, venerdì 16 novembre, sarà dedicata alla riqualificazione energetica dei condomini con la presentazione di varie esperienze sul tema tra le quali anche il progetto Vesto Casa di Aess che prevede la realizzazione di ghruppi di acquisto solidale per l’applicazione di sistemi di isolamento termico a cappotto.

Evento conclusivo della settimana, alle 14.30 al Museo Casa Natale Enzo Ferrari, sarà il “Legnoarchitettura meeting” incontro sulle costruzioni in legno che EdicomEdizioni sta portando in tour in tutta Italia