Terremoto: serata benefica. Confindustria Modena raccoglie 20 mila euro

Mantenere i riflettori accesi sulle esigenze del territorio che a maggio è stato devastato dal sisma. È con questo obiettivo che mercoledì 31 ottobre, alla vigilia di “In goal per il futuro”, Confindustria Modena ha organizzato una cena di solidarietà a cui hanno preso parte oltre 100 imprenditori e decine di celebrità dal mondo dello spettacolo e della musica leggera italiana.

A fine serata a Villa Ascari (Carpi) si sono raccolti 20 mila euro. Questi soldi, che si sommano ai 45 mila raccolti grazie all’evento “In goal per il futuro”, serviranno alla ricostruzione del centro riabilitativo carpigiano per disabili “L’abbraccio” e per la realizzazione della palestra polifunzionale del nuovo polo scolastico elementari-medie di Finale.

Tra i volti noti della musica e dello spettacolo, chiamati a raccolta per l’occasione dallo showman carpigiano Paolo Belli, si potevano riconoscere Niccolò Fabi, Paolo Vallesi, Noemi e la presentatrice Luisa Corna.

«A quasi sei mesi dal terremoto, abbiamo pensato di organizzare questa serata per tenere alta l’attenzione sul nostro territorio e contribuire concretamente alla sua ripartenza», spiega il presidente di Confindustria Modena Pietro Ferrari. «Ovvio che molto ancora resta da fare. Ritengo però sia d’importanza vitale fare sapere che il distretto della moda di Carpi sta reagendo con grande forza e determinazione».