Con il 2013 cambiano le regole per l’Rcauto

smogautoCon l’arrivo del nuovo anno cambiano anche alcune regole relative all’assicurazione della nostra automobile. La più evidente è probabilmente l’abolizione del cosiddetto “tacito rinnovo”; in poche parole, alla scadenza della nostra assicurazione dovremo provvedere ad una nuova stipula con il nostro agente, che dovrà proporci un contratto “base” – valido per tutte le assicurazioni.

Finisce quindi l’era dei rinnovi automatici, ma cadono anche gli ostacoli che rendevano più complicato il cambio di compagnia: non dovremo più – ad esempio – comunicare alla società assicuratrice – con 15 giorni di preavviso rispetto alla scadenza – l’intenzione di voler disdire il contratto.

Possono però tirare un sospiro di sollievo i distratti, pigri o indecisi che perderanno tempo a cambiare o rinnovare la propria polizza assicurativa. Resta infatti in vigore la copertura RCA di 15 giorni (oltre scadenza) che in un primo momento ha seriamente rischiato di essere abolita dalla nuova legge.

Ma le novità non finiscono qui: il DL179 convertito in legge lo scorso 18/12/2012 prevede anche l’eliminazione delle coperture assicurative di durata pluriennale: il testo recita infatti che “il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può essere tacitamente rinnovato e non è stipulabile per una durata superiore all’anno; le eventuali clausole in contrasto con tale dettato saranno nulle”.