Export: Emilia Romagna, da Regione 30 mln per sostenerlo nel prossimo triennio

exportOltre 30 milioni di euro per il triennio 2013-2015. A tanto ammonta lo stanziamento deciso dalla giunta regionale dell’Emilia Romagna per il ‘Bricst Plus’, il programma strategico unitario per l’export e l’internazionalizzazione. A questi si aggiungono, per il 2013, 8,8 milioni di euro per la promozione e la commercializzazione dell’agroalimentare. “Nonostante un’annata agraria segnata dal terremoto e dalla siccita’ – ha sottolineato l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni – l’export agricolo e agroalimentare dell’Emilia Romagna continua a crescere e costituisce la condizione per la tenuta del settore e del suo indotto”.

E’ il caso dei prodotti Dop e Igp come il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, l’Aceto balsamico di Modena, senza dimenticare i vini locali “le cui esportazioni dopo un una crescita record del 15% nel 2011, nel 2012 si mantengono comunque intorno a un 6% superiore al dato medio nazionale” ha ribadito Rabboni.

Il programma insiste dunque sui mercati di Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa e Turchia, ma e’ anche allargato ai ‘Next 11′, a partire da Vietnam, Indonesia e Messico. Ovviamente la promozione riguardera’ inoltre l’Europa e il Nord America, e vedra’ la partecipazione degli enti locali, sistema camerale, associazioni imprenditoriali, universita’ e sistema bancario