Cevisama 2013: la ceramica spagnola tiene il passo

Sostanziale stabilita’: questo e’ quanto i vertici Ascer, l’associazione spagnola che rappresenta i principali produttori di ceramica del Paese, hanno detto descrivendo nella conferenza stampa internazionale la situazione economica del settore.

Una stabilita’, pochi decimali di percentuale in piu’ rispetto al 2011, frutto di un’apertura all’export impensabile fino a pochi anni fa per aziende che vedevano l’80% del loro prodotto venduto entro i confini di Stato.

Timidi segnali di ottimismo, quindi, che non si riflettono pero’ nella fiera: il Cevisama di quest’anno vede interi padiglioni chiusi per mancanza di espositori, un intero livello inaccessibile ed un pubblico non certamente delle grandi occasioni anche se per gli ultimi due giorni di Fiera le previsioni annunciano un aumento.IMG00032