Kale Italia riapre lo stabilimento ex Fincuoghi a Borgotaro

KALE_I-052Kale Italia, che nel 2011 ha rilevato i marchi storici della ceramica italiana Edilgres, Edilcuoghi e Campani, conferma il ruolo strategico della propria presenza produttiva in Italia con il rilancio dello stabilimento di Borgotaro, centrale nella politica di sviluppo dell’azienda.

Lo stabilimento parmense riaprirà infatti all’inizio di marzo, rinnovato e potenziato nella dotazione impiantistica e tecnologica, così da poter garantire e aumentare il valore del Made in Italy delle proprie collezioni.

Un ingente piano di investimenti su base quinquennale assicurerà la continuità nel tempo dell’impegno del gruppo Kale, con le conseguenti ricadute positive sul territorio in termini di occupazione e indotto.

Si parte da subito con l’introduzione di nuove linee per la produzione dei prestigiosi grandi formati 80×80 cm e 60×120 cm. A ciò si aggiungono sistemi innovativi di decorazione digitale e l’adeguamento delle fasi di controllo qualità e scelta. Con questi ingenti investimenti Kale Italia intende collocare già nel 2013 lo stabilimento di Borgotaro tra i poli di eccellenza in Emilia Romagna.

Con l’ormai prossima riapertura dello stabilimento, Kale Italia conferma così i propositi manifestati al momento dell’acquisizione del gruppo ossia di posizionare i brand Edilcuoghi ed Edilgres nei segmenti alti del mercato ceramico trovando in architetti, progettisti e interior designer i principali interlocutori per lo sviluppo di prodotti di elevato profilo tecnologico e qualitativo.

“Abbiamo già investito oltre 10milioni di euro – fa sapere il direttore generale Burak Orhun – e intendiamo continuare mettendo a disposizione del gruppo altri 15milioni di euro nei prossimi tre anni e mezzo, continuando nel progetto di rinnovamento degli stabilimenti, della produzione e di tutto l’apparato commerciale che ci condurrà nel 2013 al raddoppio del fatturato”.