Emilia-Romagna, tutti gli eletti alla Camera e al Senato

parlamentoTerminata la campagna elettorale, terminati scrutini e riflessioni, ecco la squadra di emiliano romagnoli pronta a trasferirsi a Roma per occupare un posto in Senato o alla Camera.

Sono in tutto 67 gli emiliano romagnoli che sono stati eletti in parlamento, di seguito vi forniamo l’elenco diviso per appartenenza politica.

Dall’elenco, per ora ufficiale ma non definitivo, dovranno essere eliminate le “rinunce”: Silvio Berlusconi, ad esempio, si è presentato capolista in Senato in tutte le Regioni venendo eletto, quindi, ovunque; sarà lui a scegliere in quale regione risultare eletto, lasciando quindi libero il posto per il primo dei non eletti nelle altre regioni.

SENATO DELLA REPUBBLICA

Partito democratico (13 seggi). Josefa Idem, Maurizio Migliavacca, Claudio Broglia, Cecilia Guerra, Rita Ghedini, Giorgio Pagliari, Francesca Puglisi, Maria Teresa Bertuzzi, Gian Carlo Sangalli, Stefano Vaccari, Leana Pignedoli, Sergio Lo Giudice, Stefano Collina.

Popolo delle libertà (4). Silvio Berlusconi, Anna Maria Bernini, Carlo Giovanardi, Franco Carraro. Nel caso, molto probabile, che Berlusconi opti per un’altra circoscrizione, entra Laura Bianconi.

M5S (4). Michela Montevecchi, Adele Gambaro, Maria Mussini ed Elisa Bulgarelli.

Lista Monti (1). Luigi Marino.

 

CAMERA DEI DEPUTATI

Partito democratico (28). Entrano in Parlamento dalle liste dell’Emilia-Romagna, al netto delle possibili opzioni per altre circoscrizioni, Dario Franceschini, Andrea De Maria, Antonella Incerti, Carlo Galli, Matteo Richetti, Marilena Fabbri, Cécile Kyenge Kashetu, Patrizia Maestri, Enzo Lattuca, Paola De Micheli, Lapo Pistelli, Emma Petitti, Marco Di Maio, Donata Lenzi, Daniele Montroni, Alessandro Bratti, Alberto Pagani, Federica Mogherini, Maino Marchi, Sandra Zampa, Tiziano Arlotti, Giuditta Pini, Paolo Bolognesi, Paolo Gandolfi, Michele Anzaldi, Davide Baruffi, Manuela Ghizzoni, Vanna Iori.

Sinistra ecologia e libertà (2). Vanno a Montecitorio

Francesco Ferrara e Giovanni Paglia.

Popolo delle libertà (5). Dovrebbero approdare alla Camera Michela Vittoria Brambilla, Sergio Pizzolante, Giovanni Carlo Francesco Mottola, Deborah Bergamini, Elio Massimo Palmizio.

Lega Nord (1). Passa Gianluca Pini.

Scelta civica con Monti per l’Italia (2). Ce la dovrebbero fare Irene Tinagli e Bruno Molea.

Movimento cinque stelle (7). Giulia Sarti, Mara Mucci, Matteo Dall’Osso, Maria Edera Spadoni, Vittorio Ferraresi, Paolo Bernini, Michele dell’Orco.

I RISULTATI. Il Pd vince al Senato col 39%, seguito dal M5S con il 23% e dal Pdl con il 16,8. Alla Camera Pd al 36, M5S al 24 e Pdl al 16