Il fondo energia incontra il territorio in Emilia Romagna

Incrementare gli investimenti delle imprese volti alla creazione di beni e servizi destinati a migliorare l’efficienza energetica e allo sviluppo delle fonti rinnovabili. Questo l’obiettivo del nuovo “fondo rotativo di finanza agevolata per il finanziamento della green economy”, approvato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Asse 3 del Por Fesr 2007-2013.

Il nuovo “fondo energia”, che sarà attivo dal 28 marzo 2013, dispone di un plafond iniziale di risorse pari a 24 milioni di euro – di cui 9,5 milioni a valere sull’Asse 3 del Programma – ed è gestito dal raggruppamento temporaneo d’imprese formato dai Confidi regionali Unifidi-Fidindustria. Il fondo concede finanziamenti agevolati con provvista mista, della durata massima di 4 anni, nella misura minima di 75mila euro e nella misura massima di 300mila euro per progetto.

Il roadshow di presentazione del fondo, dopo questi primi appuntamenti, prosegue la settimana successiva sul resto del territorio regionale: l’11marzo a Reggio Emilia, il 12 a Piacenza, il 13 a Forlì-Cesena e Ferrara, il 15 a Ravenna. Ancora in via di definizione l’appuntamento presso la sede camerale del capoluogo.