Legge Stabilita’: al via la Tobin Tax

tobintaxParte oggi la Tobin Tax italiana. Tra gli operatori c’e’ apprezzamento per le ultime correzioni del Tesoro, ma anche la convinzione che si poteva fare di piu’ per penalizzare la speculazione e i derivati. Da oggi gli scambi sui mercati regolamentati di azioni e strumenti finanziari partecipativi emessi da societa’ italiane saranno colpiti con un’imposta dello 0,12% del valore di transazione (da gennaio 2014 l’aliquota sara’ ridotta allo 0,10%).

Per gli scambi over-the-counter, cioe’ fuori dai mercati regolamentati, l’aliquota sale allo 0,22%, per poi scendere dall’anno prossimo allo 0,2%. Saranno esenti i market maker e le transazioni in Borsa di azioni emesse da societa’ quotate che capitalizzano meno di 500 milioni di euro, cosi’ come i bond ne’ titoli di Stato.

Nel caso dei derivati, l’imposta si applichera’ da luglio in misura fissa, determinata a seconda della tipologia di strumento e del valore del contratto. Per il trading ad alta frequenza e’ prevista una tassa dello 0,02%