Cer Magazine intervista il celebre designer Philippe Starck

starckCer Magazine Italia n.37 – la rivista che illustra i più importanti progetti realizzati con ceramica italiana nel mondo – approfondisce le dinamiche della distribuzione con Claudio Eustacchi, presidente dell’azienda Edilcasa Caccamo; intervista il celebre designer Philippe Starck; delinea l’andamento del mercato delle costruzioni in Italia riportando i dati del Cresme. Oltre a dare ampio spazio ai reportage di recenti progetti realizzati mediante l’impiego di materiale ceramico italiano, Cer Magazine ricorda l’importante appuntamento con Cersaie 2013 (23-27 settembre), anticipando alcune delle numerose iniziative.

La rivista è visibile sul sito www.laceramicaitaliana.it e scaricabile gratuitamente da iPad (App Cer Mag), con un numero sempre maggiore di contenuti interattivi quali connessioni ai siti aziendali, free download e video. Innovativa è, in particolare, la modalità utilizzata per illustrare le tendenze di prodotto.

Cer Magazine racconta la realtà distributiva di Edilcasa Caccamo attraverso l’intervista ad uno dei titolari, Claudio Eustacchi. La rete di vendita si estende a livello interregionale fra Marche ed Umbria e rivolge particolare attenzione al settore delle finiture per gli interni proponenedo materiali di pregio. Eustacchi spiega i perchè della scelta aziendale di vendere solamente prodotti made in Italy e l’importanza che ricopre il servizio negli showroom, illustrando come Edicasa cerchi di offrire sempre proposte innovative e soluzioni su misura.

In un’intervista esclusiva a Cer Magazine, il geniale architetto e designer Philippe Starck, definendosii “sognatore professionista”, svela come per lui la creazione sia una malattia mentale e utilizzi il design quale arma politica per diffondere idee come il Design Democratico e l’Ecologia Democratica. Oggi la poliedrica creatività di Philippe Starck, dove il design coniuga funzionalità, economicità e simbolismo, si estende anche al settore ceramico, dove il prodotto da rivestimento si trasforma in un nuovo sistema architettonico.

L’attuale situazione di incertezza e difficoltà che registra il mercato delle costruzioni in Italia viene sottolineata da Cer Magazine attraverso l’analisi dei dati forniti dal Cresme. Il 2012 e il 2013 vengono denominati “gli anni della seconda crisi italiana”: il 2012 in particolare, unendo un profondo calo delle transazioni e dei prezzi, è in assoluto l’anno più difficile per il mercato immobiliare negli ultimi 60 anni; per il 2013 si attende ancora un anno di recessione, ma se nella sua seconda parte si dovessero confermare i segnali di ripresa dell’economia ci si può attendere per il 2014 l’avvio di una debole fase di ripresa.

Diversi tra loro per tipologia edilizia, localizzazione, caratteristiche tecniche ed estetiche, i nove progetti pubblicati, accomunati dall’uso della ceramica italiana, spaziano dalle trasparenze della residenza tuttavetro che sembra smaterializzarsi nel verde di un magnifico giardino sul Lago di

Como, al protoshop Lamborghini, primo edificio industriale multipiano in Italia a essere certificato in classe energetica A; dalla raffinata ristrutturazione di un hotel a quattro stelle a Venezia, dove la tradizione non rinuncia alla funzionalità di soluzioni contemporanee, alla pavimentazione in grès porcellanato, filo conduttore di uno spazio commerciale per l’abbigliamento ad Aversa; dalla colorata architettura del Teatro di Soweto a Johannesburg, che raccoglie e rinnova la grande tradizione teatrale e musicale del popolo sudafricano, alle confortevoli dotazioni di una stazione di servizio a Bilzen, in Belgio.