Nuova linea di smaltatura robotizzata Gaiotto alla Keramin Bielorussia.

RMC SacmiLa Keramin, importante gruppo ceramico della Bielorussia, ha affidato alla Gaiotto, società del Gruppo Sacmi, la realizzazione del sesto impianto di smaltatura robotizzata dedicata ai vasi.

Questa linea completa il progetto di ampliamento della capacità produttiva del reparto smaltatura e comprende alcuni importanti aggiornamenti dei primi robot forniti nel 2000 e nel 2002.

L’impianto, collaudato a gennaio di quest’anno, comprende una cabina di ispezione, un trasferitore a shuttle che serve la smaltasifoni semi-automatica, il carosello a due posizioni di carico al robot di smaltatura GA200 a 9 assi e allo scarico, la spugnatura del piede dei pezzi prima del deposito sul nastro che porta al carico forno.

Le cabine di ispezione e smaltatura sono dotate di filtri a secco che consentono di evitare i camini verso l’esterno e di recuperare la totalità dello smalto filtrato sotto forma di polvere secca.

Come nelle precedenti forniture, anche quest’ultimo impianto prevede cicli di smaltatura “self.learning”: il robot riproduce in maniera immediata e fedele il programma eseguito dall’operatore. Quindi anche i programmi esistenti eseguiti con i robot forniti nel 2000 sono stati trasferiti con successo al nuovo impianto.

Keramin si conferma essere un gruppo che investe costantemente in tecnologia e aggiornamento degli impianti per rimanere competitiva sia sul mercato interno che soprattutto in quello est europeo, al passo con i grossi gruppi del settore.