Crisi,Squinzi pessimista su ripresa

“Quest’anno soffriremo più del previsto, saremo ancora in recessione”: il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, non è ottimista sulla situazione della crisi in Italia. E sottolinea che “per l’intero 2013 sarà difficile fare meglio di un calo dell’1,5% del prodotto interno lordo”. Un risultato negativo, che potrebbe essere anche peggiore se “nella seconda parte dell’anno non ci sarà il miglioramento atteso”.