Dl Lavoro, via libero dal Consiglio dei ministri Pronti sgravi per 794 milioni a chi assume

FESTIVAL ECONOMIAVia libera del Cdm al dl Lavoro. Le risorse per gli incentivi per nuove assunzioni, secondo il testo approvato dal Consiglio dei ministri, ammontano per il Mezzogiorno a 100 milioni per il 2013, 150 per il 2014, 150 per il 2015, 100 per il 2016. Questi gli incentivi per le altre Regioni: 48 milioni per il 2013, 98 per il 2014, 98 per il 2015, 50 per il 2016. Il provvedimento è di 9 articoli in 19 pagine.

Sgravi per assunzione dei giovani – Il dl lavoro, secondo la bozza arrivata in Cdm, prevede inoltre, “in via sperimentale”, incentivi all’assunzione stabile di giovani tra i 18 ed i 29 anni, che siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, privi di un diploma di scuola media superiore o professionale e vivano soli con una o più persone a carico. E’ confermato il tetto di 650 euro al mese: gli sgravi saranno di 18 mesi per le nuove assunzioni e di 12 per le trasformazioni con contratto a tempo indeterminato.

Governo: “Solo primo step, amplieremo agevolazioni” – Gli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani lavoratori, previsti nella bozza del dl presentato in Cdm, rappresentano un primo step “istituito in via sperimentale”, “in attesa dell’adozione di ulteriori misure da realizzare anche attraverso il ricorso alle risorse della nuova programmazione comunitaria 2014-2020”.