Le lastre Fmg Maxfine materia dell’opera di Studio Azzurro

StudioAzzurro_03“In principio Dio creò il cielo e la terra. Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l’abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque. Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu.”

(Genesi 1:1; 1:3)

Sono parole straordinariamente semplici quelle che ci vengono tramandate nel primo libro della Genesi che svela il mondo ai nostri occhi con la naturalezza del Creato che ogni giorno ci circonda. Parole semplici che danno inizio al nostro mondo, che nasce dagli elementi vitali essenziali: terra, acqua, aria, fuoco.

Il buio dissipato al momento della Creazione rivive nell’opera che Studio Azzurro presenta per il primo Padiglione della Santa Sede in collaborazione con FMG Fabbrica Marmi e Graniti in occasione della 55. Esposizione Internazionale Arte di Venezia.

Studio Azzurro interpreta la Genesi attraverso l’opera In Principio (e poi) progettata appositamente per il padiglione. Si tratta di un ambiente sensibile di 120mq dove un grande solido di pietra, rappresentato attraverso le lastre FMG Maxfine, si dischiude per essere illuminato da immagini immateriali che suggerendo il regno animale e quello vegetale attraverso voci, volti e gesti umani si animeranno al contatto delle mani dei visitatori.

Nella video-installazione interattiva le lastre FMG rappresentano quindi l’elemento primordiale che accoglie la luce vivificatrice.

La luce dell’intelletto, dell’ingegno che produce innovazione. E’ da un’ispirazione illuminata che nasce l’idea di una ceramica tecnica che sia in grado di ricreare i marmi, i graniti, le pietre, i materiali che la natura da sempre offre all’uomo per le sue costruzioni.

L’opera di FMG si concretizza proprio in questo: offrire materiali unici per resistenza e bellezza, lavorati a partire da materie prime selezionate (argille, sabbie e minerali) per creare una nuova materia rara e pregiata, lastre a tutta massa ad altissime prestazioni.

“E’ un omaggio ed un privilegio che Studio Azzurro abbia scelto le lastre di grande formato MAXFINE di FMG Fabbrica Marmi e Graniti per l’allestimento del Padiglione della Santa Sede – dichiara Federica Minozzi, Amministratore Delegato di FMG -. Vogliamo vederlo come un nuovo punto di arrivo utilizzato per ricordare le nostre origini, come tutto venga dalla terra e dal fuoco, e tutto venga forgiato dagli elementi naturali. I nostri materiali nascono da qui, e soprattutto nascono come un’alternativa ecologica e prestazionale alle preziose materie che ci offre la natura. Ricreare in fabbrica marmi e pietre ci permette di preservare le cave millenarie patrimonio del nostro Paese, e allo stesso tempo propone al mondo uno “strumento” affascinante, altamente tecnologico e duttile al servizio della creatività”.

Opera In Principio (e poi)

Studio Azzurro

Padiglione Santa Sede

Arsenale – Sale d’Armi Nord

1 giugno-24 novembre 2013

Vernice 31 maggio ore 16.30

Maxfine è il primo esempio di materia ceramica tecnica con dimensioni uniche (300×150 cm) che va oltre le possibilità dei lapidei tradizionali. Frutto della ricerca FMG – Iris Ceramica, nome che da oltre 50 anni rappresenta il made in Italy nel settore e da sempre all’avanguardia nell’impegno per realizzare creazioni ceramiche dall’elevato valore tecnico-estetico, Maxfine si propone come materia che diventa strumento al servizio dell’immaginazione per esprimere nuovi concetti di architettura.

Studio Azzurro

Nasce nel 1982 dalla convergenza delle esperienze di Fabio Cirifino per la fotografia, Paolo Rosa per le arti visive e Leonardo Sangiorgio per la grafica e l’animazione.

Tra le esposizioni:

Documenta VIII Kassel, 1997

Videoambienti 1982-1992, personale, Milano-Tokyo 1992

Meditazioni Mediterraneo, Napoli-Tokyo, 2002

Lucky Number Seven, Biennale Internazionale di Santa Fe, 2008

Expo Universale di Shangai, 2010

Selezione Premi:

Gabbiano D’Oro 1985

Premio Ubu 1987

Premio Alinovi 1995

Premio Quadriennale 1996

Gran Premio Transmediale di Berlino, 1998

Premio Pascali per l’arte contemporanea, 2005