Emilia – Romagna, dal 1 agosto aumentano i biglietti dei treni

treniDa domani, infatti, aumenta il prezzo dei biglietti del treno, sia per Trenitalia che per i servizi Tper su rete Rfi (Rete ferroviaria italiana).

Lo annuncia in una nota la Regione Emilia-Romagna, spiegando che gli incrementi saranno in media del 3-4% rispetto alle tariffe del 2011 e sono “sostanzialmente allineati al valore dell’inflazione nell’ultimo biennio”. Per fare qualche esempio, dall’1 agosto un biglietto di corsa semplice di seconda classe da Bologna a Ravenna (84 chilometri) passera’ da 6,80 a 6,90 euro; un abbonamento mensile Ferrara-Bologna passera’ da 56 a 58 euro e uno annuale da Cesena a Bologna da 650 a 679 euro.

L’aumento del costo dei servizi ferroviari, manda a dire l’assessore regionale alla Mobilita’ e Trasporti, Alfredo Peri, e’ legato ai tagli degli ultimi tre anni, in cui il servizio pubblico locale ha attraversato “grande difficoltà”. La Regione, pero’, ha fatto il possibile per salvaguardare i servizi offerti: le riduzioni sono “limitate” e si e’ cercato di recuperarle, spiega viale Aldo Moro, “con il ‘riposizionamento’ dei servizi su altre linee ferroviarie, dove la domanda e’ piu’ forte”. Con questa stangata sui biglietti, si arriva alla cosiddetta “tariffa obiettivo”, che rappresenta il livello di riferimento comune per tutti i bacini del trasporto pubblico in Emilia-Romagna per attuare “Mi Muovo”, spiega anche la Regione. Tra gli obiettivi del sistema c’e’ l’integrazione tra i vari titoli di viaggio e l’allineamento dei costi del trasporto su ferro e su gomma.

Fonte: Il Carlino