Inps restituisce le trattenute sulle pensioni sopra i 90mila euro

pensioniStop al contributo sulle pensioni d’oro e al via la restituzione dell’importo trattenuto nel 2013: lo annuncia l’Inps, dopo la sentenza con cui la Consulta ha dichiarato l’illegittimità della normativa che ha istituito, dal primo agosto 2011 al 31 dicembre 2014, un contributo di perequazione sulle pensioni sopra i 90.000 euro lordi annui.

IL CONTRIBUTO – Dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge n. 201/2011, le pensioni i cui importi complessivamente superino 90mila euro lordi annui, sono assoggettate ad un contributo di perequazione per fasce di reddito. Tra i 90mila ed i 150mila euro era fissata al 5%, tra i 150mila ed i 200mila euro saliva al 10%, oltre i 200mila euro era pari al 15%. La Consulta ha giudicato questa norma in contrasto con gli articoli 3 e 53 della Costituzione, rispettivamente sul principio di uguaglianza e sul sistema tributario.

LA RESTITUZIONE – «La variazione dell’importo della pensione e la restituzione delle trattenute – spiega l’Istituto – avviene in occasione dei pagamenti di pensione di luglio e agosto». L’informazione sul nuovo importo lordo di pensione e sulle somme restituite sono indicate sul cedolino di pagamento di luglio e agosto, che puo’ essere visualizzato dagli interessati accedendo ai servizi online del sito dell’Inps

Fonte: Corriere.it