Emilia Romagna, nuovo bando ricostruzione imprese post sisma, da fondo Inail

terremotocantieriDisposto dalla Regione Emilia Romagna con ordinanza n. 91 del 29 luglio 2013 un nuovo bando per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale per interventi di rimozione di carenze strutturali e miglioramento sismico nelle imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012.

Si tratta del prosieguo dei finanziamenti che la Regione sta erogando con fondi messi a disposizione da Inail. Potranno presentare domanda di contributo le imprese appartenenti a tutti i settori di attività economica Ateco 2007 ad eccezione della sezione A “Agricoltura, silvicoltura e pesca”. Proprietari, usufruttuari o locatari di immobile che:

•“hanno l’unità locale, sede operativa o sede legale destinataria dell’intervento, in uno dei Comuni dell’Emilia-Romagna elencati nell’allegato 1 del DL 74/2012;

•esercitano l’attività all’interno dell’immobile oggetto dell’intervento;

•hanno provveduto a rimuovere le carenze strutturali elencate all’articolo 3, comma 8 del DL 74/2012 se necessario o se non superate con l’intervento di miglioramento sismico;

•possono proseguire o riprendere l’attività ai sensi dell’art. 3 comma 8 bis del DL 74/2012 con la risoluzione delle carenze indicate al comma 8 del medesimo decreto al fine di acquisire il Certificato di agibilità sismica provvisorio, rilasciato dal tecnico incaricato.

L’avviso prevede un contributo in conto capitale che coprirà “fino a una misura massima corrispondente al 70% della spesa ritenuta ammissibile” e che non potrà superare i 149.000 euro, per singola impresa beneficiaria, nel caso di interventi, anche su più immobili, finalizzati alla sola rimozione delle carenze strutturali o per singola impresa beneficiaria, nel caso di interventi, anche su più immobili, finalizzati al solo miglioramento sismico.

Non potrà essere erogata una cifra superiore ai 200.000 euro “per singola impresa beneficiaria, nel caso di interventi, anche su più immobili e anche attraverso più domande, riguardanti entrambi gli interventi di rimozione delle carenze strutturali e di miglioramento sismico”.

 

La domanda di contributo deve essere compilata online dal 10 settembre 2013 al 31 dicembre 2013.

 

Grazie a precedenti avvisi sono in fase di valutazione 487 domande di contributo già presentate per un ammontare complessivo di costi sostenuti dalle imprese pari a 27 milioni e 207 mila euro.