Europa fuori dalla recessione

Commissione EuropeaEuropa fuori dalla recessione. Secondo la stima flash di Eurostat, nel secondo trimestre 2013 il Pil cresce dello 0,3% sia nell’Eurozona sia nella Ue-27. E’ un valore superiore alle previsioni e il primo dato positivo dopo sei trimestri consecutivi in calo.

Nel secondo trimestre del 2013 il Belgio ha registrato un pil in crescita dello 0,1% rispetto al trimestre precedente (0% nel primo), la Germania un pil in progressione dello 0,7% (0% nel primo), in Francia un pil in crescita dello 0,5% (-0,2% nel primo). In Austria il pil ha registrato una progressione dello 0,2% nel secondo trimestre (+0,1% nel primo), in Finlandia il pil è cresciuto dello 0,7% (+0,2% nel primo), in Slovacchia il pil è a +0,3% (+0,2% nel primo) mentre in Estonia è a +0,1% (-0,1% nel

primo). Dopo -0,4% nel primo trimestre del 2013, il Portogallo ha registrato nel secondo trimestre dell’anno un pil in crescita dell’1,1%.

In Spagna il pil ha registrato nel secondo trimestre dell’anno un calo dello 0,1% (-0,5% nel primo) e l’Italia un pil in flessione dello 0,2% (-0,6% nel primo). In Olanda il pil ha registrato un calo dell0,2% nel secondo trimestre (-0,4% nel primo). Cipro ha registrato un pil in calo dell’1,4% (-1,7% nel primo).

Nel secondo trimestre del 2013 il pil è cresciuto dello 0,4% dopo +0,3% nel primo trimestre dell’anno. in Giappone la crescita è stata dello 0,6%, dopo +0,9% nel primo trimestre.