Nuova isola robotizzata fornita da Sacmi a GSI

GRIFO SACMIIl progetto dell’isola robotizzata ADS della Ceramica GSI Sanitari di Gallese (Viterbo) per la produzione di piatti doccia nasce per soddisfare diverse esigenze diventate nella società attuale di fondamentale importanza: migliorare le condizione di lavoro degli operatori, ridurre i costi ed i tempi di produzione, migliorare la qualità del prodotto finito. Esigenze che Sacmi ha recepito ed applicato anche per altri impianti per sanitari in alta pressione installati nel mondo.

L’isola è costituita da un ADS, un robot mosso su slitta con movimento controllato come settimo asse del robot e dagli accessori necessari per permettere la sformatura, lo stoccaggio e il carico automatico dei carri. Una speciale piattaforma rotante, posta sotto i carri, permette di ottimizzare la carica del prodotto.

L’automazione della macchina è stata pensata per essere interfacciata nel migliore dei modi con le fasi a valle, in particolar modo essiccamento, ispezione e smaltatura ma anche per poter essere implementata in futuro per la produzione di lavabi di grandi dimensioni.

La produzione in alta pressione, unita alla manipolazione automatica di articoli di peso e dimensioni elevate, fino ad oltre un metro di lunghezza, permette di ridurre non solo lo sforzo da parte degli addetti ma anche i rischi di malattie professionali. Aumenta inoltre la produttività dell’impianto, a parità di area occupata, e la qualità del prodotto finito; riduce inoltre gli scarti di produzione, in quanto diminuiscono i rischi di rovinare o scheggiare il pezzo da parte degli operatori.

I pezzi, una volta giunti alle isole di smaltatura automatizzata, vengono smaltati da appositi robot dotati di pistole che spruzzano lo smalto sulla superficie degli articoli. I robot e i sistemi di controllo della portata massica di smalto garantiscono la ripetitività delle operazioni e la conseguente costanza della qualità del prodotto finito.