Vendite dettaglio: Istat, a giugno -0,2%. Primi 6 mesi -3%. Su anno -3%

crisiNel mese di giugno l’indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità’ sia dei prezzi) diminuisce dello 0,2% rispetto al mese di maggio.

Lo comunica l’Istat. Nella media del trimestre aprile-giugno 2013 l’indice registra una diminuzione dello 0,3% rispetto ai tre mesi precedenti. Nel confronto con maggio 2013, diminuiscono dello 0,2% sia le vendite di prodotti alimentari sia quelle di prodotti non alimentari. Rispetto a giugno 2012, l’indice grezzo del totale delle vendite segna una flessione del 3,0%, si tratta del dodicesimo calo consecutivo.

La flessione del 3% e’ la sintesi di diminuzioni pari al 2,9% per le vendite di prodotti alimentari e al 3,1% per quelle di prodotti non alimentari. Le vendite per forma distributiva mostrano, nel confronto con il mese di giugno 2012, un calo sia per la grande distribuzione (-2,3%) sia per le imprese operanti su piccole superfici (-3,6%). Nel confronto con il primo semestre del 2012, le vendite di prodotti alimentari segnano una flessione dell’1,8% e quelle di prodotti non alimentari del 3,5%, per una diminuzione complessiva del 3,0%.