Marcatura CE degli impianti ceramici: Acimac, Confindustria Ceramica, Ausl e sindacati presentano le linee guida

conceramicaOltre 100 persone hanno preso parte questa mattina, presso l’Auditorium di Confindustria Ceramica a Sassuolo, alla presentazione delle linee guida per la marcatura CE degli impianti ceramici. Tra i relatori, Francesco Bergomi e Gianluca Piancastelli di Confindustria Ceramica; Paolo Gambuli, Stefano Lugli e Giuliano Guerrieri di Acimac; Adriana Giannini, Massimo Magnani e Stefano Arletti della AUSL; Marco Ascari di Marazzi Group e Fabio Balzani in rappresentanza delle organizzazioni sindacali regionali.

Gli aspetti tecnici e documentali relativi alla corretta procedura di marcatura CE degli impianti hanno infatti spesso trovato in ceramica, così come peraltro in altri settori produttivi, notevoli difficoltà applicative legate soprattutto all’assenza di chiare ed uniformi indicazioni in merito.

Per questo, Acimac, Confindustria Ceramica, Ausl e sindacati hanno lavorato gomito a gomito per definire un protocollo tecnico condiviso che detta criteri uniformi circa il “quando marcare CE la linea” e “chi fa, che cosa”, aspetti di fondamentale importanza per la conformità delle macchine e linee immesse sul mercato o modificate in corso d’utilizzo.

Le Linee Guida, redatte alla luce anche delle importanti precisazioni e interpretazioni pervenute direttamente dalla Commissione Europea, sono per ora relative a tre fasi centrali del processo produttivo e cioè “linea di pressatura”, “linea di smaltatura” e “impianti di movimentazione e stoccaggio”.

Nel corso dell’incontro i rappresentati delle associazioni imprenditoriali, le organizzazioni firmatarie e esperti di settore presenteranno i singoli documenti approvati, che comprendono anche le regole generali per l’individuazione corretta delle linee ceramiche soggette autonomamente a marcatura CE.

Trattasi peraltro di un work in progress. Da inizio 2014 le parti firmatarie hanno già concordato di approfondire gli altri segmenti produttivi del ciclo ceramico, al fine di creare una Linea Guida applicativa completa.