Cms si aggiudica il China Awards

elenasaldaIl Gruppo Cms si distingue ai China Awards della Fondazione Italia Cina di Cesare Romiti con il prestigioso premio “Top Investors in China”. La premiazione è avvenuta al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano. Tra gli altri premiati anche la Ferrari.

Il Gruppo Cms, fondato nel 1975, opera nel settore delle costruzioni meccaniche e delle lavorazioni per conto terzi, ed è composto da 7 aziende e 14 stabilimenti localizzati tra Marano, Vignola e Modena. Recentemente si è aggiunto anche il sito produttivo in Cina. Da alcuni anni ha intrapreso un percorso di internazionalizzazione d’impresa che si è concretizzato con l’inaugurazione del nuovo stabilimento in Cina lo scorso aprile. Cms China rappresenta una parte sostanziale del piano di sviluppo industriale dell’azienda.

Il nuovo stabilimento ha un’estensione di 14mila metri quadrati. Costruito seguendo le più severe norme di sicurezza e di tutela ambientale, impiega attualmente 70 dipendenti. Cms China è inserito nella Wujiang Economic & Technological industrial development zone, un’area produttiva di quasi 80 chilometri quadrati, caratterizzata da servizi e infrastrutture efficienti e non distante da Shanghai (100 chilometri verso ovest). Ospita nelle vicinanze alcuni dei principali clienti del gruppo e vi è un’alta alta concentrazione di aziende italiane. L’investimento totale (intorno ai 6 milioni di euro) rappresenta concretamente la propensione del Gruppo Cms a operare su nuovi mercati in una logica non di delocalizzazione ma di sviluppo di nuovi orizzonti di business.

Elena Salda, vicepresidente del Gruppo Cms che a Milano ha ricevuto il premio, ha commentato: «Questo premio ci riempie di orgoglio e ci ripaga dei tanti sforzi compiuti per aprire la nostra strada in Cina. Per crescere occorre esplorare nuovi mercati. Per questo abbiamo deciso di aprire Cms China, uno stabilimento capace di produrre esattamente come se fossimo in Italia, applicando gli stessi standard qualitativi e produttivi. Oggi possiamo davvero dire che “esportare” la nostra filosofia d’impresa e il nostro modo di lavorare è stata una scelta vincente».

Cesare Romiti, il fondatore della Fondazione Italia Cina, ha sottolineato: «I casi di successo che scopriamo ogni anno attraverso questo premio, ci continuano a sorprendere. Portano alla ribalta un’Italia che vince all’estero e che non si dà per vinta. Imprese come Cms, da questo punto di vista, ci possono insegnare davvero tanto».

La Fondazione Italia Cina nasce nel 2003 ed ha come obiettivo principale la promozione degli scambi economici tra i due Paesi. I China Awards sono una premiazione annuale delle aziende italiane che meglio hanno colto le opportunità del mercato cinese e delle aziende cinesi che meglio hanno colto le opportunità del mercato italiano. L’obiettivo dell’evento è quello di comunicare l’importanza che l’internazionalizzazione riveste per le imprese italiane e cinesi, ponendo l’accento sui benefici che derivano dai flussi di capitali, persone, idee, beni e servizi tra Italia e Cina.