Italia, produttività lavoro calata dell’1,2% nel 2012, dice l’Istat

istatNel 2012 la produttività del lavoro in Italia è diminuita dell’1,2% rispetto all’anno precedente, rileva l’Istat, precisando che il valore aggiunto dell’intera economia ha registrato nello stesso periodo un calo del 2,8%.

Nel 2012 “la produttività del lavoro [valore aggiunto per ora lavorata] è diminuita dell’1,2%, quale risultato di contrazioni del 2,8% per il valore aggiunto e dell’1,5% per le ore lavorate”, si legge nel report dell’istituto statistico.

L’Istat sottolinea che “negli ultimi venti anni (1992-2012) la produttività del lavoro è aumentata ad un tasso medio annuo dello 0,8%”.

“La produttività totale dei fattori, che misura la crescita del valore aggiunto attribuibile al progresso tecnico, a miglioramenti nella conoscenza e nell’efficienza dei processi produttivi, è diminuita dell’1,3%, dopo un biennio di crescita”, scrive ancora l’Istat.

Per quanto riguarda la produttività del capitale, cioè il rapporto tra valore aggiunto e input di capitale, lo scorso anno è scesa dell’1,4% rispetto al 2011. Tra il 1992 e il 2012 è diminuita mediamente dello 0,7% all’anno.