Legge di Stabilità, via libera della Commissione di Bilancio

parlamentoSalta il tetto massimo dell’1 per mille inserito per la Tasi che torna al 2,5, mentre è stato messo un limite di 300mila euro al cumulo di pensione e reddito nella pubblica amministrazione, non valida per i contratti in essere ma per i vitalizi. Ecco alcune delle modifiche alla Legge di Stabilità attualmente all’esame della Camera.

Tra gli emendamenti aggiunti all’ex Finanziaria anche quello che istituisce un fondo per la riduzione della pressione fiscale finanziato con i risparmi aggiuntivi provenienti dalla spending review e a maggiori entrate derivanti dalla lotta all’evasione fiscale. Anticipata al 31 maggio la revisione dei canoni demaniali e via libera ad una minisanatoria per le cartelle fiscali; si potrà pagare l’importo complessivo originario senza l’aggiunta d’interessi. E’ stato ritirato dal Partito Democratico l’emendamento della Tobin Tax presentato da Luigi Bobba; secondo le ultime indiscrezioni di stampa la nuova tassa sulla casa dovrebbe prevedere una forbice dell’aliquota compresa tra l’1 ed il 2,5%.

Sì invece dal 2014 al bonus bebè; nel nuovo anno verrà istituito un fondo complessivo di 22 milioni di euro ed è stato approvato anche un emendamento a tutela degli esodati, circa 17.000, che stanzia 950 milioni di euro tra il prossimo gennaio ed il 2020. La Commissione di Bilancio, dove era in corso la discussione sugli emendamenti, è stata abbandonata nella notte da Forza Italia e dal Movimento 5 Stelle per protesta contro un emendamento. Il testo approda questa mattina all’Aula di Montecitorio.

Fonte: La Stampa