Prestiti in calo secondo Bankitalia

Banca-dItaliaSecondo i dati forniti da Bankitalia durante il 2013 è aumentato ulteriormente il divario tra Nord e Sud, in particolar modo nei primi sei mesi dell’anno.

Il Sud continua ad avere meno credito alle imprese in particolar modo per il problema della criminalità, quindi non strettamente legati ad un fattore esclusivamente economico, ma anche ai tempi lunghi della giustizia e alla tutela dei cittadini e della sicurezza, così come sottolinea il vice direttore generale.

Complessivamente calano i prestiti bancari verso le imprese, mentre per il Nord Est una leggera nota positiva arriva dalle percentuali in crescita dell’export così come al Centro Italia che fa segnare un ottimo +2,8%.

Di contro resta fermo e leggermente in calo l’export al Nord-Ovest che va ad un -0,2% e crolla quello del Sud che scende ad un -9,2%, dunque calo dei prestiti alle imprese, leggero calo del settore export e crollo del Sud con un divario accentuato.