Carte di credito, sempre più frodi per colpa del web

cartecreditoCarte di credito sempre più oggetto di frodi nell’Eurozona, al punto che si può stimare 1 euro “frodato” ogni 2.635 euro spesi con carte di credito. Lo sostiene la Banca eentrale europea nel terzo rapporto sulle frodi a danno dei sistemi di pagamento elettronici nell’area SEPA (la Single Euro Payments Area che include Unione Europea, Islanda, Liechtenstein, Monaco, Norvegia e Svizzera). Nel 2012, spiega l’Eurotower, si è assistito ad aumento di questo tipo di frodi del 14,8% rispetto all’anno precedente. Si tratta del primo incremento dal 2008, dovuto soprattutto dal boom di operazioni su Internet, dove la criminalità può colpire più facilmente. Lo 0,038% delle transazioni totali, che ammontano a 3.500 miliardi di euro, è stato oggetto di frodi. Questi dati, ha spiegato il vice presidente della Bce, Vitor Constancio, segnalano che bisogna tenere alto il livello di attenzione anche se nell’area SEPA le frodi sono inferiori rispetto ad altri Paesi grazie agli elevati standard di sicurezza.