Cevisama: il bilancio della fiera

IMG_1568Espositori da Cevisama, Feria Habitat Valencia e FIMMA Maderalia hanno migliorato le loro opportunità di business 90.54% grazie lo svolgimento simultaneo di queste mostre. Questa è la conclusione finale dei dati presentati dal Presidente del comitato esecutivo della Feria Valencia, José Vicente González, che è stato soddisfatto con l’esito delle fiere terrà tra l’11 e il 14 febbraio.

 

 

 

Gonzalez ha spiegato che queste mostre hanno ricevuto un totale di 119.853 visitatori, che rappresenta un aumento del 7,26% registrato nelle ultime edizioni di tutte le fiere, quando tenuto separatamente.Di questi 119.853 visitatori, 18.343 sono stranieri, 15,3%. Essi provengono da 155 paesi.

 

 

 

Il Presidente del comitato esecutivo ha sottolineato che la Feria Valencia pianificata la celebrazione simultanea non solo di ottenere dimensioni, «ma perché erano convinti che i visitatori di ognuna di queste fiere erano anche interessati a visitare gli altri». “E i dati ci sono rivelata giusta. Questi 119.853 clienti hanno visitato due fiere in molti casi, addirittura tre. E che ha significato che se aggiungiamo i visitatori ricevuti in ogni manifestazione (più hanno viaggiato in altre fiere), ci dà un totale di 212.901 visitatori. 90.54% più della somma delle ultime edizioni separatamente. Ogni client è un’opportunità. Pertanto si può concludere che le opportunità di business è cresciuto 90.54% “governato Gonzalez.

 

 

 

Habitat: 66.000 visitatori propri e da altre mostre

 

 

 

Secondo i dati ufficiali, Feria Habitat Valencia ha ricevuto 24.712 visitatori registrati come i propri clienti. Ma anche un altro 33.076 visitatori da Cevisama hanno partecipato all’evento di habitat. E più dalla FIMMA Maderalia 8.785. Così, alla confluenza delle mostre ha contribuito ad Habitat un extra 41.861 visitatori che hanno portato la cifra totale di 66.573, che rappresenta un aumento di 109.9% rispetto all’ultima edizione.

 

 

 

Inoltre, altri dati rilevanti per l’Habitat sono che l’80% di medici (architetti, interior designer, decoratori, ecc.) iscritti a Cevisama anche visitato Feria Habitat Valencia.

 

 

 

Per Cevisama, i dati sono i seguenti. L’evento ha ricevuto 75.173 visitatori che si sono registrati come tali. Ma inoltre, 13.591 visitatori erano anche interessati dall’Habitat. E un altro 3.688 da FIMMA Maderalia hanno fatto lo stesso. Di conseguenza, Cevisama ricevuto 92.452 visitatori. Questo significa che la celebrazione congiunta ha fornito a Cevisama un extra 17.279 visitatori.

 

 

 

Infine, FIMMA Maderalia registrati 19.968 visitatori. Ma un altro 21.800 da Cevisama e 12.108 più da Habitat anche visitato la Mostra. FIMMA Maderalia vinto grazie il concelebrato da 33.908 visitatori fino ad un totale di 53.876. I dati di traffico tra le fiere è stato fatto attraverso un sondaggio ultimi 100% dal visitatore, entrando nei locali.

 

 

 

Il Presidente del comitato esecutivo della Feria Valencia è stato spostato anche dalla soddisfazione degli espositori. Ha evidenziato che ci sono state molte le aziende che hanno espresso la loro soddisfazione e nominato tra cui gruppo Faus ed Emuca (Hardware), entrambi da Maderalia, Canella, Tecni Nova e Almerich, dall’Habitat, e da Cevisama ha sottolineato al Pamesa, gruppo Keraben e Vives. “Tutti loro hanno evidenziato l’opportunità di business che ha portato questo problema loro dei loro spettacoli e il gran numero e qualità dei visitatori ha ricevuto”, ha sottolineato il González.

 

 

 

Una fonte di ricchezza per l’ambiente

 

 

 

La testa dell’ente fiera ha anche fornito alcuni dati su ciò che ha portato alla gestione dell’evento oltre l’attività effettiva di espositori e visitatori. Così, esso ha annunciato una serie di dati quali viaggi di 6.000 veicoli pesanti che sono stati necessari per il montaggio e lo smontaggio delle fiere. Ha anche riferito che nel montare lo spettacolo 7.479 persone lavoravano in sviluppo 150.000 ore di lavoro, che è stato paragonato al mantenimento di 600 posti di lavoro nel corso dell’anno.

 

 

 

Il potere della luce utilizzata durante i quattro giorni di fiera è sufficiente per alimentare i 2.400 case. Gas esaurito è 1.000 case che erano state utilizzate durante quei quattro giorni.

 

 

 

L’evento ha avuto anche il suo effetto sulla città. Ed è sotto l’ombrello di queste fiere e con lo slogan ‘Vedere voi a Valencia’ 148 mostre e showroom e gli interventi sono stati tenuti Feria Valencia sia in città. Inoltre, si sono tenute 72 conferenze.

 

 

 

Grazie a tutte le attività all’interno e all’esterno del quartiere fieristico, Hotel in città hanno venduto 25.000 camere, i tassisti hanno fatto 36.000 viaggi e ristoranti hanno coperto non meno di 50.000 servizi, secondo i dati dei datori di lavoro di ciascuno di questi settori.

 

 

 

Gonzalez ha sottolineato che il client di Feria Valencia è l’Espositore l’acquirente, l’hotel, il ristorante, il trasporto, l’editor degli stand, l’elettricista, il falegname… “Sono tutti i nostri clienti. Da qui l’importanza dell’evento, la sua posizione sul nostro territorio. Se lo spettacolo non è qui, tutta questa attività sta andando da qualche altra parte. E la terra è svalutata. E i territori sono in concorrenza. Quindi è importante capire che lo spettacolo è una ricchezza, generando delle infrastrutture per la regione”, ha assicurato.

 

 

 

Essa ha anche evidenziato il potere della città di Valencia. “Valencia, la città e la sua fiera, dimostra la sua capacità di ospitare grandi eventi. Ecco perché è importante rivendicare più internazionale collegamenti per l’aeroporto di Valencia. AVE ci mette un’ora e mezza da Madrid, aeroporto due ore da Germania, Gran Bretagna…”egli ha governato.

 

 

 

Ci sono già le date per il 2015: dal 9 al 13 febbraio

 

 

 

Infine, il Presidente della Feria Valencia ha annunciato che tra il 9 e il 13 febbraio 2015 la seconda edizione di vedere voi a Valencia, il grande evento dell’interior design, architettura e decorazione si svolgerà.