Confcommercio, il disagio sociale in Italia è sempre più allarmante

crisiAumenta il disagio sociale, peggiora l’occupazione, sono fermi i consumi. Emerge dalla crescita del “misery index”, la rilevazione mensile del disagio sociale, di Confcommercio: a gennaio sale di 0,3 punti a 22,1.

 

Si tratta di un nuovo record storico per l’indice, che a inizio 2007 valeva 11 punti. Il quadro occupazionale del Paese è sempre più critico mentre l’inflazione dei beni e dei servizi ad alta frequenza di acquisto è rimasta invariata all’1,2%.

 

Confcommercio evidenzia che i disoccupati a gennaio si sono attestati 3,29 milioni (+60mila sul mese prima e +260mila rispetto allo stesso periodo 2012). Con Cig e scoraggiati, l’indice di disoccupazione esteso è al 16,8%. In gennaio il numero di occupati è diminuito di 8mila unità rispetto a dicembre e di 330mila rispetto ai 12 mesi precedenti.

Fonte: Il Messaggero