Florim accoglie 70 ragazzi del progetto europeo Comenius

ComeniusFlorimDue impianti di co-generazione, 16.000 metri quadri di pannelli fotovoltaici, forni eco-sostenibili e due certificazioni internazionali per un corretto sistema di gestione ambientale ed energetico (ISO 14001 e ISO 50001) hanno portato Florim ad essere la candidata ideale per ospitare in sede i ragazzi del progetto Comenius.

Un pomeriggio di lavoro, quello di martedì 18 marzo, volto ad approfondire il processo produttivo della ceramica per capire come le scelte di un’azienda influenzano in modo determinante l’ambiente circostante: dalla selezione delle materie prime, nella gestione delle acque di produzione, fino alle emissioni di co2 nell’aria le varie fasi di produzione influenzano direttamente o indirettamente il territorio.

Dal 16 al 23 marzo gli studenti di diversi licei internazionali (Polonia, Germania, Slovacchia) ospiti dell’Istituto Baggi di Sassuolo si confrontano sul tema della green economy. L’obiettivo delle scuole gemellate è di approfondire nel biennio 2014/2015 il tema della qualità della vita, energia, gestione dei rifiuti, etica ed economia. Quello di Sassuolo è il primo dei meeting internazionali del progetto e la prima occasione per gli studenti di conoscersi dal vivo dopo mesi di lavoro e confronti attraverso “la rete”. Nei prossimi 18 mesi gli studenti Sassolesi saranno ospiti degli altri istituti europei.