“L’Ue sosterrà le riforme dell’Italia”

renzibarrosoDopo l’apprezzamento della Merkel, Renzi ottiene anche l’ok del presidente della Commissione Ue Barroso: «Incontro molto positivo» ha scritto il portoghese in un tweet. «L’Europa sosterrà le riforme in Italia». I due si sono visti a margine del Consiglio europeo di Bruxelles in un clima di apparente tensione dovuto alle dichiarazioni delle ultime ore con Renzi che si auspicava un superamento dei vincoli di bilancio e Barroso che invitava l’Italia a «rispettare gli impegni». Scintille superate dopo il faccia a faccia che lo stesso Renzi ha giudicato «molto positivo».

LE ANTICIPAZIONI DI ERRANI

A sollevare il tema dello sforamento del tetto di spesa era stato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, al termine del vertice a palazzo Chigi sulle Riforme spiegando che Renzi avrebbe chiesto l’esclusione dei fondi strutturali dai vincoli del Patto di stabilità. «Il governo – ha aggiunto Errani – porrà in sede europea il tema dell’investimento dei fondi strutturali fuori dal Patto, poi vedremo quale esito avrà. Porrà questa questione così come aveva fatto il precedente governo».

L’ALT DI BARROSO

La frenata di Barroso non si era fatta attendere: «Il rispetto degli impegni presi» in sede europea è «fondamentale» per la fiducia nell’Italia e nell’Ue aveva spiegato il presidente della Commissione Ue precisando però di non poter fare commenti sulle dichiarazioni di Renzi sul deficit «prima di discuterne con lui». «Ho comunque preso atto – ha detto Barroso rispondendo a una domanda sull’ipotesi di incremento del deficit italiano – delle dichiarazioni fatte a Berlino» con cui il presidente del Consiglio «si è impegnato a un programma molto ambizioso di riforme e allo stesso tempo ha anche detto che avrebbe rispettato tutti gli impegni a livello europeo. Credo che questo sia fondamentale per la fiducia nell’Italia e per tutta l’Ue».

LA REPLICA DEL PREMIER

Da parte sua Renzi aveva detto che «l’Italia sta rispettando tutti i vincoli, quindi è uno dei Paesi che i parametri li rispetta» si è affrettato a commentare Renzi lasciando la riunione del Pse prima del Consiglio Ue.

 

Fonte: La Stampa