Bankitalia: la ripresa si estende nel primo trimestre

Banca-dItalia“Si estende la ripresa”, con queste esatte parole la Banca d’Italia definisce lo stato di salute dell’economia italiana nel suo Bollettino economico, aggiungendo però che il quadro economico “resta fragile”.

In particolare nel primo trimestre di quest’anno si è registrata una lenta ripresa del PIL grazie soprattutto al quadro ancora favorevole della domanda estera e ai primi segnali di miglioramento della domanda nazionale. Torna gradualmente ad aumentare anche la spesa per investimenti. Naturalmente restano degli squilibri sul territorio nazionale, con la situazione “meno favorevole” al sud. Migliorano anche le condizioni di accesso al credito, anche se non si è ancora invertita la tendenza della crescita dei prestiti alle imprese, scesi ulteriormente in febbraio. Il costo del credito nel nostro paese, inoltre, resta di circa 80 punti base superiore a quello medio nell’area dell’euro. Tra le note dolenti troviamo ancora la disoccupazione, che ha raggiunto in febbraio il 13%. Qualora la ripresa proseguisse al ritmo moderato attualmente delineato dalla maggior parte degli analisti, il numero di occupati tornerebbe a crescere solo gradualmente, non prima della fine dell’anno. Ancora deboli i consumi, che risentono proprio della situazione sul mercato del lavoro. Vi sono però segnali di stabilizzazione degli acquisti delle famiglie, con una modesta ripresa delle immatricolazioni di autovetture e con progressi nel clima di fiducia; la spesa per consumi resta tuttavia molto al di sotto (quasi l’8 per cento) del livello del 2007.