Carburanti, rialzo per il market leader

benzinaTornano i rialzi sui listini dei prezzi alla pompa, sulla scia degli aumenti delle quotazioni dei prodotti raffinati sul mercato del Mediterraneo. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha aumentato i prezzi consigliati di 1,5 centesimi per la benzina e di 0,5 centesimi per il diesel.

Ritocco all’insù per TotalErg sulla verde (+0,5 cent), mentre l’aumento più rilevante è per Shell, con due centesimi al litro su entrambi i prodotti. Salgono dunque con decisione le medie ponderate nazionali dei prezzi tra le diverse compagnie in modalità servito: la benzina è a 1,827 euro/litro (+0,8 cent), il diesel a 1,730 euro/litro (+0,3 cent). Fermi il Gpl Eni a 0,766 euro/litro e il metano a 0,99 euro/kg.

La quotazione della benzina è salita ieri a 563 euro per mille litri (+2), quella del diesel a 571 euro per mille litri (+5). Ricordiamo che i prezzi registrati dalla Staffetta sono in modalità servito e calcolati sulla base di molteplici rilevazioni e al netto di differenziali e sconti (fiscali, geografici, di qualità, di orario di apertura, self pre e post pay, ecc.). La loro media nazionale è ponderata sulla base delle quote di mercato delle diverse compagnie, delle pompe bianche e della Gdo.