Bologna e Modena insieme per il Motor Show

bolognaMotor Show a Bologna, ma non solo. Avrà una forma tutta nuova, e farà joint venture con il territorio la manifestazione fieristica dedicata ai motori, che Bologna Fiere riporterà sotto le Due Torri il prossimo 6 dicembre, dopo un anno di stop. Ad annunciare un progetto che «metterà in circuito anche Modena, per l’edizione del Motor Show 2014», e che «servirà a rilanciare la terra dei motori nel suo insieme», è Duccio Campagnoli, presidente di Bologna Fiere, oggi a Modena per presentare l’attivitá e progetti di Modena Fiere, controllata da Bologna, insieme al presidente dell’ente modenese, Alfonso Panzani.

 

EVENTI PARALLELI – «I bolognesi non se ne abbiano a male», scherza Campagnoli, «ma la capitale naturale della terra dei motori è a Modena». In pratica, si tratterebbe di eventi paralleli da organizzare nelle due sedi fieristiche e sul territorio, in occasione del ritorno della manifestazione motoristica. Una collaborazione che darebbe corpo alla espressa volontà di fare sistema. «Il mio sogno è che chi arriva dall’Europa in aeroporto a Bologna per vedere il Motor Show – chiarisce Campagnoli – possa farsi un giro nel territorio e conoscere tutte le eccellenze in campo motoristico», e pur trattandosi di un «progetto su cui si sta ancora lavorando», specifica Campagnoli, «dovrà comunque essere pronto a breve, visto che il 6 dicembre il Motor Show riaprirà i battenti».